Orybal's weblog

free your soul

Spirito olimpico

La cerimonia di apertura dei giochi olimpici lascia sempre a bocca aperta e la sfilata delle squadre ha sempre un qualcosa di accattivante… forse perchè ci piace guardare com’è fatto il mondo. 🙂

Che impressionante la quantità di persone coinvolte nella scenografia!

Peccato che la bambina dalla voce angelica fosse un bluff

Lo spirito dei giochi è al di sopra di tutto e gli atleti non sono responsabili del fatto che le Olimpiadi si svolgano in Cina. Fin dall’antichità durante i giochi venivano sospese le guerre in tutta la Grecia in nome di una tregua chiamata Ekecheiria ed è questo lo spirito che portano ovunque si svolgano.

Rimane il fatto che il governo cinese si sta comportando con ipocrisia consentendo proteste solo in appositi recinti e irritandosi con chiunque voglia portare in luce le violazioni dei diritti umani in Cina. La Cina si era impegnata con il Comitato Olimpico ad aiutare lo sviluppo dei diritti umani. Amnesty International poneva alla Cina quattro richieste fondamentali:

  • adottare provvedimenti che riducano significativamente l’applicazione della pena di morte, come primo passo verso la sua completa abolizione;
  • applicare tutte le forme di detenzione in accordo con le norme e gli standard internazionali sui diritti umani e introdurre misure che tutelino il diritto a un processo equo e prevengano la tortura;
  • garantire piena libertà d’azione ai difensori dei diritti umani, ponendo fine a minacce, intimidazioni, arresti e condanne nei loro confronti;
  • porre fine alla censura, soprattutto nei confronti degli utenti di Internet.

In varie parti del mondo si sono attivate oggi proteste e sono stati accesi fumogeni. Anche ad Assisi, terra di pace e di dialogo interculturale, è stato lanciato un “forte richiamo al rispetto dei diritti civili”, in Cina e in tutti i Paesi del mondo. E’ avvenuto nel corso di una manifestazione promossa dal Partito radicale e dal Comune umbro, con il sostegno dell’Anci dell’Umbria e l’adesione trasversale di partiti, enti ed associazioni.

Una manifestazione a favore di qualcosa, cioé per la pace, la democrazia ed il rispetto dei diritti umani. Le musiche tibetane hanno fatto da sottofondo all’esposizione di una grande bandiera del Tibet ad una finestra del palazzo comunale, da parte del sindaco della città, Claudio Ricci (alla guida di una giunta di centro destra), e del Lama Lobsang Samten, che è in esilio dagli anni ’60.
Il sindaco di Assisi ha chiesto al governo cinese che le Olimpiadi si possano chiudere con un gesto simbolico di amicizia con il Tibet, e che il primo atleta italiano che vincerà una medaglia ne doni una copia al popolo tibetano. Anche in altre città italiane ci sono state iniziative contro la violazione dei diritti umani in Tibet. Tra queste Firenze, dove bandiere con i colori della pace hanno sventolato a Palazzo Vecchio, mentre fumogeni sono stati accesi, fra l’ altro, su un campanile della laguna di Venezia, a Napoli ed a Trieste.

Fonte Ansa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 agosto 2008 da in libertà con tag , , , , .

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: