Orybal's weblog

free your soul

Forza e freschezza!

Quello che si è sognato di dire stamattina il Presidente Giorgio Napolitano va ben riportato tale e quale come lo riporta La Repubblica!

Lo sfotteva Beppe Grillo chiamandolo Morfeo ma ora, dai, chi ben comincia a svegliarsi e pronunciare sagge parole….

“Gli immigrati sono un fattore di forza e freschezza per il Paese”: usa parole nette il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che questa mattina in una cerimonia al Quirinale ha incontrato i nuovi cittadini italiani. “Debbono cadere vecchi pregiudizi, occorre un clima di apertura e apprezzamento verso gli stranieri che si fanno italiani” continua. E Gianfranco Fini dice: “Sono maturi i tempi per una nuova legge sugli immigrati”.

“In un clima siffatto possono avere successo le politiche volte a stabilire regole e a rendere possibile non solo la più feconda e pacifica convivenza con gli stranieri, ma anche l’accoglimento di un numero crescente di nuovi cittadini”, dice ancora il presidente. Il punto di partenza, aggiunge Napolitano, non può essere che “una presa di coscienza collettiva del carattere non temporaneo che ha assunto il fenomeno dell’immigrazione in Italia”. Il presidente chiede anche meno rigidità sui tempi per la cittadinanza: proprio ieri la Lega aveva ribadito la linea dura, con la proposta di un blocco dei flussi di ingresso per gli immigrati di due anni.

Mio intermezzo: Nuova proposta che comprende anche il pagamento delle prestazioni sanitarie pubbliche (quindi anche l’accesso al pronto soccorso) per gli immigrati irregolari e per i medici obbligo di segnalazione degli irregolari, cosa questa che metterà in pericolo la salute, come racconta Peacereporter di molte di queste persone che se rischiano la denuncia non si presenteranno più al pronto soccorso! Con un ulteriore svantaggio: malattie eventualmente infettive per tutta la popolazione potrebbero non essere più segnalate… e diffondersi.

Per diventare italiani è necessaria “una piena identificazione con i valori di storia e di lingua”, dice il presidente, ed è “necessaria anche la condivisione dei principi giuridici e costituzionali che sono propri della nazione e del nostro stato democratico”. Sulle disposizioni e sugli strumenti da adottare a questo riguardo, la discussione è aperta. “Osservo solo – ha aggiunto il capo dello Stato – che più si mette l’accento su forme di verifica per l’avvenuta piena adesione, da parte dei singoli stranieri, al nostro sistema di valori e di principi, meno si può irrigidire il criterio del tempo di residenza che si è trascorso in Italia”. Nelle scelte sull’immigrazione, il presidente invita a “procedere con serietà” e a rispettare “elementari diritti umani che non possono conoscere barriere”.

“Il rispetto dei nostri valori fondanti e la conoscenza essenziale della nostra lingua e della nostra storia devono essere accertati con serenità ed equilibrio affinchè non si giunga a concedere il beneficio della cittadinanza indistintamente a tutti attraverso valutazioni superficiali” ha detto il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, intervenendo al Quirinale all’incontro del presidente della Repubblica con una rappresentanza nuovi cittadini.

Adeguare gli strumenti per il riconoscimento della cittadinanza, secondo il ministro, “significa quindi far sì che le persone giungano già preparate al momento del giuramento da cittadini, anche perchè formarsi è un dovere civico prima ancora che una garanzia di inserimento sociale”. Per fare questo, ha proseguito, “la via maestra è quella di garantire un effettivo percorso di inserimento dello straniero al suo ingresso e lungo le diverse fasi del suo soggiorno nel nostro territorio”. “La sfida che abbiamo avanti – ha quindi concluso il ministro – è quella di considerare l’attribuzione della cittadinanza quale traguardo di un percorso di reale integrazione e non semplicemente come uno degli strumenti attraverso i quali perseguirla”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 novembre 2008 da in democrazia, notizie, sicurezza con tag , , , , , .

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: