Orybal's weblog

free your soul

Micia condannata al granuloma eosinofilico? Ma no…

Micia gennaio 2009

Micia gennaio 2009

Adesso sì, la chiamiamo Micia, la maggior parte delle volte. L’abbiamo portata a sterilizzare il 29 gennaio 2009, con tanta pena, ma poi sollievo perchè il giorno dopo era già fin troppo vivace come e più di prima.

Poi questa cosa nuova… gli mancava del pelo in una zona dietro la coscia e sapevamo da test che non era un’infezione micotica… a me era venuto prurito ovunque e avevo usato del detergente intimo antimicotico al timo su tutto il corpo come bagnoschiuma per qualche giorno finché non ci han detto che non era quello…

Ma il 2 febbraio l’ho portata io dal veterinario per l’antibiotico e lei è stata docile nell’infilarsi nel trasportino e abbastanza quieta in auto anche se non trovavamo parcheggio… Poi la veterinaria nuova  mi ha sparato questa parola:  Complesso del granuloma eosinofilico. Ho pensato: ma che c… mi stai dicendo????  Te la sei inventata adesso, per spaventarmi e spillarci altri soldi con una assolutamente necessaria biopsia che comporta anestesia di altre 3 ore e una spesa di 70 euro???!!!

Questa tipa diceva che “è molto diffusa”. Molto diffusa dove, se non ne ho mai sentito parlare? Fra i gatti padovani? Fra i gatti che conosci te? Fra i gatti che vivono in appartamento (vengo dalla campagna)?

Beh, voi ne sapevate qualcosa? Certo se ne parla su siti gattofili. Ci sono delle particolari cellule chiamate granulociti eosinofili, elementi coinvolti nel processo infiammatorio, soprattutto se di origine allergica e parassitaria.

Ma perchè interviene? Fattori coinvolti nell’insorgenza delle malattie eosinofiliche:
ALLERGIE: pollini, saliva di pulce, puntura di insetti, allergeni alimentari, parassiti intestinali e ectoparassiti (parassiti del mantello o delle orecchie)
SOSTANZE CHIMICHE: detergenti, antiparassitari, farmaci
PARASSITI: Otodectes, Notoedres, Cheyletiella
REAZIONI DA CORPO ESTRANEO
FATTORI GENETICI: esistono famiglie di gatti in cui la malattia ha una maggiore incidenza

Ma si parla anche di problemi psicologici e stress, fra i possibili fattori di insorgenza… Cribbio, la nostra avrà lo stress? L’allergia alimentare? Non sembra malata… forse sarà che si va a bere candeggina e shampoo quando salta dentro la vasca o il vizio che ha di leccare la vernice dei mobili Ikea come fosse buonissima… Forse abbiamo scelto la gatta più stupida della covata, dato che sembra assurdo lecchi veleni… comincio a pensare sia proprio così, anche perché ancora non ha capito che, anche se ce l’ha con me perché vado al lavoro e la lascio sola, non ha diritto quando torno di vendicarsi mordendomi le mani, questo comportamento non è sostenibile… ho le mani di una donna maltrattata dal marito che non ho. E poi non si arrende, anche se la punisci reagisce e punta al viso… Dio, la più stupida abbiamo scelto…

Ma non sembra la più stupida delle gatte… a volte modula la voce che pare parli, quando mi sveglia o quando son triste mi viene a dare bacetti delicati invece di mordermi, voglio dire “sa quello che deve fare” e fa pure le finte.. si lamenta per attrarre l’attenzione e poi farti agguati se le porgi la mano.. a volte sto al gioco ma poi è troppo violenta..

Beh, quindi… non ci credevo avesse quella cosa. Colleghi mi hanno detto che anche loro gatte avevano perso pelo, sulla pancia, perchè si leccavano troppo fino a farlo cadere… era un effetto dello stress, o del bisogno di attenzione e quando gliel’han data son guariti.  Poi a una è morta la gatta sotto anestesia, una gatta vecchiotta, e sconsigliava di farne troppe.

Poi vabbè, abbiamo scelto di credere all’ipotesi alimentare, perchè ad esempio anche alla cavia era stata diagnosticata una temporanea intolleranza alle crocchette… fatto sta che dandole da mangiare per qualche giorno solo cibo fresco, carne e pesce, la zona è migliorata e il veterinario della ASL amico di amica, ha detto che non era più problematica, non serviva biopsia ma di continuare con cibo fresco… Micia micia, quanto ci costi!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 7 febbraio 2009 da in chiacchiere con tag , , .

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: