Orybal's weblog

free your soul

Volantinando in piazzerbe

Volantinaggio in piazza Erbe, Padova

Oggi alle 15 io e Raffaele ci siamo organizzati di nuovo per volantinare in piazza Erbe. Arrivo e lui non c’è. Al “nostro posto” c’è un africano che si è tolto le scarpe per abbronzarsi i piedi sotto il sole cocente :). (in realtà aveva caldo, con le scarpe da ginnastica)

Dopo poco si rimette le scarpe e viene a offrirmi i suoi libri… ne compro uno di cui avevo già sentito il titolo “Imbarazzismi” di Kossi Komla Ebri con introduzione di Laura Balbo.

Raffaele arriva e si inizia. La gente non è molta e molti son turisti. Ma qualche italiano c’è, anche simpatizzante, spesso emiliani. E poi qualcuno che vota a Padova. Io lo chiedo diretta “Voti a Padova?” e alcuni restano interdetti e non riescono a mentire. Mica pretendo di beccare solo i simpatizzanti socialisti… ma almeno leggi, no?

Dopo un po’ si ferma un gentile signore che vuol farmi una domanda difficile…ma quanti socialisti ci sono a Padova? Rispondo. E se voi sostenete Zanonato, il vostro voto va a lui? Spiego che deve votare anche il simbolo, non solo il nome del sindaco.

Raffaele si è messo più lontano, così becchiamo gente diversa e se dicono no a lui io non ritento. Lui poi becca quelli che passano sotto il portico alle mie spalle ma alla sua altezza son costretti ad uscire perchè il portico finisce.

Arrivano i grillini. Ieri sera con Tiano ho visto il loro comizio con Grillo che ha parlato un minuto e poi ognuno che diceva una frase…quasi tutti parlavano di piste ciclabili e rastrelliere mancanti. Sento un prurito di andare a rompere loro le palle, anche perchè la Michelotto è stata l’unica invitata a non venire alla serata “Vota per lei” di Padovadonne! Vado… Raffaele non capisce perchè. Loro son piazzati a un passo da quelli della lista per Marin, il candidato di destra. Propongono un loro sindaco che si chiama Maurizio d’Este, un imprenditore appassionato d’Africa. Vabbè. Solo che insomma… vado a chiedere il loro programma. Mi consegnano foglietti su orti e rifiuti e acqua… “siete una lista ambientalista?” chiedo. Il tipo si irrita vagamente perchè è vero che somigliano ai verdi ma non… loro sono incensurati. “Anch’io sono incensurata” dico provocatoria, e nemmeno han colto che sono la socialista dietro l’angolo, perchè hanno un banchetto con le bandiere attaccate alle sedie pieghevoli, tante bandiere, troppi volantini diversi… son distratti da tanto daffare. Una ragazza carina mi invita a sentire la presentazione del libro di Della Luna, “Euroschiavi”. Sarebbe interessante, Ma come ci godo di aver rotto le palle allo suscettibile che poi gira per posizionarsi altrove con la sua sedia bandierata e coglie che sono della concorrenza… 😉

Poi arriva uno di Rifondazione, uno che ha formato comitati in via Manara. Comitati diversi da quelli dell’oca manfriniana della Stanga. Han reso diverso il quartiere… risolto cose. Cosa? Come?  Perchè non dice i dettagli a me che son stata all’estero? Per le prostitute… secondo lui basterebbe non lavorassero nelle zone residenziali. Magari in zona industriale… Mih, io sarei terrorizzata a far quel mestiere sola in zona industriale… è un labirinto di strade deserte! Anche Kristal, la transessuale loro “sindacalista” che è candidata per i Verdi, propone lo zoning della città, ma non credo intenda proprio mandare le prostitute nelle zone desertiche…

Dopo, arriva gente che dice che non vota. E io ribatto che molti cretini e molti furbi invece votano e chi vince per colpa loro? Una signora mi colpisce… è in bici, non vuol votare (tanta delusione in giro)  e ci attacco bottone mentre vuol andarsene ma si ferma… non sopporta la Ruffini, sai perchè? Perchè veniva a fischiare con la trombetta a quelli delle ronde. Non ce l’ha con Zanonato, ma con lei… “che però ha fatto parecchio in ambito case popolari, eliminando le occupazioni delle case, dando soluzioni, no?”. E lei che mi dice? Che era lì quando hanno arrestato in una casa popolare l’assassino del parco delle farfalle. Che non è l’assassino. Vorrei mi raccontasse.. ma non posso. Dico che comunque erano abusivi, però, cosa c’entra Ruffini? Non ha messo criminali nelle case popolari…

Non dico che conosco tutti loro e so che persone di cuore sono, ma non integrati, senza speranze come questo qui davanti che dal 1991 chiede elemosina fingendosi storpio… Conviene, la signora, quando dico che l’Africa ha fame, che preme alle frontiere, non si può impedire che il mondo diventi interculturale e controbatto che è inutile parlare di aiutarli a casa loro, se siamo noi a vendere loro le armi… lo sa. Ok, le do il mio volantino…

Dopo passano altri e un signore con la barba bianca che vede la mia foto sul santino e mi fa le congratulazioni… santino da granfiga, competo con le veline del PdL? 😉 La gente che si stupisce quando dai il volantino e poi si accorge che ci sei tu nella foto e ti riguarda stupefatta mi fa ridere.

C’è tanta gente che rifiuta a priori, uno mi ha chiesto ostile “chi siete?” e io “può leggerlo qui”. Arrivano quelli del gruppo per Marin di Giampiero Avruscio, forse lui stesso, io mica lo riconoscerei, e prendono un mio volantino ma mi danno il loro. Qualcuno restituisce il volantino a Raffaele perchè non vota in città o perchè vota altro, e moltissimi sono ligi a buttare i volantini che non gli interessano non a terra ma negli appositi cestini… gente civile, a Padova.

Raffaele ha un dibattito intenso ma cortese con un anziano che ritiene che Silvio debba solo diventare più sobrio come consiglia la chiesa, ma che sia un gran leader, capitano di industria. Io cerco di dar volantino a quelli che sfrecciano in bici, alle rumene che forse non possono votare ancora, ce ne sono che se ne rammaricano di non potere. E lo do a due signore che non son di Padova… ma mi assicurano che lo danno alle loro amiche padovane. Bah! Ripassano sorridendomi e chiedo se ne vogliono un altro per altre amiche. 😉

Dei ragazzi si fanno la foto davanti ai nostri manifesti socialisti… folklore? Arriva Smeralda che ha manifestato contro i respingimenti degli immigrati verso la Libia ed ora va a un dibattito sul ddl sicurezza. Si fermano anche delle rumene che chiedono l’elemosina ma non a me, per chiacchierare… Poi arriva vestito di giallo un piccolo africano che fa pulizie della piazza col suo amico bianco anziano. Nessuno dei due può votare, mi dice. Perchè quello che pare italiano non può? Ma questo ragazzo simpatico sa tutto del governo, delle elezioni, di Padova… però c’è il razzismo, sua moglie è una provetta gelataia quasi bianca e comunque la gente boicotta la gelateria in cui lavora perchè lei è extracomunitaria. E la nonna di lei è cittadina italiana, ma si è messa in fila in non so che ufficio dove ci son file per italiani e file per stranieri e siccome è nera qualcuno è venuto a dirle di malomodo che aveva sbagliato fila! Ci vorranno 200 anni, dice, perchè gli italiani non osino più offendere così e suppongano che esistano italiani con la pelle di diversi colori… 200 anni sono proprio tanti. Molti italiani, mi spiace e gli spiace, non vogliono dare il voto alle amministrative agli immigrati perchè hanno paura di loro, di cosa voteranno. Peggio per l’Italia, gli spiace. Gli dico che quando diventerà cittadino fra 2-3 anni dovrebbe candidarsi pure lui, sostiene di avere già 500 amici che lo voterebbero. Gli parlo della somala Cadigia (un po scura) che è candidata, la conosce.

Ritorna l’africano dei libri che mi dice che stima Zanonato perchè è un “sindaco del popolo”… lui gli ha offerto un suo libro e lui lo ha ascoltato e anche comprato. Mi dice che secondo lui è bene che sia riconfermato sindaco. E “Ciao, lady”. Son diventata una lady, oggi, nobildonna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 giugno 2009 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: