Orybal's weblog

free your soul

“Lavori in corsa” a Padova La campagna per informare e sensibilizzare sulla CEDAW arriva anche a Padova

Ieri a Padova è successa una cosa importante. Piccola ma importante. Una cosa prioritaria, direi.

Ieri a Padova otto donne si sono incontrate in via Acquette numero 16. Poche, direte voi. Concordo: eravamo poche, troppo poche per una cosa così importante!

Padova è stata la seconda tappa del viaggio veneto di Beatrice Costa e Chiara Sempio di ActionAid. Viaggio che aveva la finalità di incontrare il maggior numero di associazioni possibili per raccontare loro cos’è la CEDAW (di cui abbiamo già parlato qui) e chiedere di aderire alla campagna “Lavori in corsa”, per il 30° anniversario della Convenzione ONU Per l’Eliminazione delle Discriminazioni contro le Donne.

Chi aderisce – ci ha spiegato Beatrice – si impegna a fare qualcosa di concreto: fornire informazioni per la redazione del “rapporto ombra”, sensibilizzare e informare l’opinione pubblica del proprio territorio sull’importanza della CEDAW, analizzare lo stato di avanzamento del rispetto della convenzione riguardo i punti di loro interesse, diffondere e promuovere iniziative ed eventi collegati alla CEDAW.

Finora hanno aderito tra le 40 e le 50 associazioni in Italia, ma anche alcuni enti pubblici.

Inoltre a tutte le parlamentari donne è stato inviato materiale informativo sulla campagna e sulla convenzione. Le loro risposte si fanno attendere, ma proprio lunedì prossimo Chiara e Beatrice incontreranno la prima parlamentare che si è interessata all’iniziativa. Alle parlamentari verrà chiesto di portare la discussione all’interno del parlamento, soprattutto per quanto riguarda la relazione che ogni stato che aderisce alla CEDAW, e quindi anche l’Italia, deve presentare ogni quattro anni.

Chi si occupa della redazione del rapporto non è il Ministero per le Pari Opportunità, come si potrebbe pensare, ma il Comitato interministeriale Diritti Umani. Tale comitato ha però, sino ad ora, agito con scarsa trasparenza rispetto alla società civile. Per fare un esempio: il rapporto è stato stilato solo in inglese e nessuno si è ancora occupato di tradurlo, nonostante le sollecitazioni ricevute. Sono disponibili in italiano solo la sintesi del rapporto, e il commento del comitato scaricabili da qui.

Chi invece analizza i vari rapporti è un comitato con sede a Ginevra, che ha anche la facoltà di ricevere rapporti “ombra” dalla società civile. A questo scopo le associazioni aderenti alla campagna “Lavori in corsa” si incontrano con cadenza mensile per redigere tale controrapporto. La loro intenzione è però anche quella di aumentarne la “territorialità”, perché il rapporto del 2002/2005 era molto “romanocentrico”.

Il principale problema che si sta incontrando nella redazione del rapporto ombra, ci raccontano, risiede nel fatto che non si riesce a fare una stima dei progressi e dei regressi per quanto riguarda i diritti delle donne, perché mancano risorse per una continuità di analisi: non si sa quanto si investe nelle politiche contro la violenza sulle donne, non si sa se le chiamate al 1522 (numero contro la violenza) siano aumentate o diminuite.

Inoltre la stato italiano finanzia e promuove presso le varie università un corso chiamato “donne politica e istituzioni” che poi però non ha alcun tipo di seguito: non c’è alcun elenco, nessuna mappatura delle donne che vi hanno partecipato; nessuno si chiede dove siano finite, dove siano impiegate, se il corso abbia fruttato loro in termini lavorativi.

C’è quindi più bisogno che mai di dati ed informazioni vere, perché supportate dall’esperienza di gruppi ed associazioni che da anni lavorano sulle tematiche di genere.

Associazioni come PadovaDonne e la Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo, gruppi come il Parlamentino Rosa di Roncade hanno già aderito. Ieri eravamo solo in otto, ma vi assicuro che vale davvero la pena di cercare di essere di più, molte di più…

Altre info www.padovadonne.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 maggio 2010 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: