Orybal's weblog

free your soul

Troppo focosi, ragazzi… vabbè che si gela…

Secondo me… questo è successo identico anche l’anno scorso!!! Incredibile!!! Ma la chicca del rapporto focoso stimolato dalla suggestione o dalle luci psichedeliche dell’albero di Natale…. beh, meriterebbe un pulitzer!!! 😀 La seconda…. è nuova, credo….

TREVISO (27 dicembre) – Si chiama Marca gioiosa, ed evidentemente non è un caso. Perchè Treviso conferma la fama di capitale godereccia, e non solo del Nordest. Una fama se non altro alimentata, e non bisogna stupirsi, dalla constatazione che qui si riscontra pure la più alta percentuale di “infortuni” a carattere sessuale. Gioie, e in questo caso soprattutto dolori, di Marca. Come confermano un paio di episodi accaduti sotto Natale, entrambi nella zona di Vittorio Veneto. Un rapporto troppo focoso stimolato dalla suggestione e dalle luci psichedeliche dell’albero di Natale, insieme a troppa passione e poca attenzione, ha provocato proprio la sera di Natale a un vittoriese 38enne, la frattura del pene. Un dolorosissimo incidente che lo ha costretto a una immediata corsa notturna prima al pronto soccorso dell’ospedale di Costa, dove è stata fermata l’emorragia, e poi al reparto urologia del nosocomio di Conegliano. Ieri pomeriggio, dopo accertamenti all’ematoma da parte dell’andrologo, chiamato d’urgenza, il delicato intervento chirurgico che dovrebbe avere risolto i problemi. Ma per la coppia vittoriese, protagonista suo malgrado, sono stati momenti drammatici.

«Il maschio trevigiano si dimostra in effetti focoso nella vita di coppia – conferma l’andrologo Valerio Petterle del reparto Urologia dell’ospedale di Conegliano – nell’Usl 7 riscontriamo una decina di casi all’anno di frattura sui poco più di cento in Italia. Ma bisogna ricordare che l’organo maschile, anche se rigido, è come un vaso cristallo, fragile». Così un po’ l’irruenza e un po’ un evidente errore di valutazione sono state le concause dell’incidente. Un movimento sbagliato, uno schiocco come quello di una frustata, un dolore lancinante con una immediata e copiosa emorragia, sono stati i sintomi chiari della frattura. E dalla notte di piacere a una nottata da incubo all’ospedale il passo è stato brevissimo.
Questo però non è stato l’unico incidente del genere accaduto in questi giorni nella Marca gioiosa e amorosa. Infatti, e sempre nell’area di Vittorio Veneto, la vacanze natalizie hanno dato origine a un altro imbarazzante incidente di carattere sessuale, anche in questo caso dovuto a una buona dose di disattenzione indotta dalla passione. Una ragazza infatti è dovuta ricorrere ai medici per rimuovere un piccolo vibratore dall’intestino, scivolato all’interno del suo corpo durante un rapporto con il suo ragazzo. Sul momento i due non ci avevano fatto molto caso ma poi l’ansia di non poter riuscire a espellere subito l’oggetto, con la persistente vibrazione diventata insopportabile, ha costretto la giovane a rivolgersi ai sanitari.

di Fulvio Fioretti per Il Gazzettino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 dicembre 2010 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: