Orybal's weblog

free your soul

A Padova certe cose…

… non cambiano. E’ straniante, se ci torni dopo un po’ di tempo. Il senegalese che vendeva accendini nelle piazze nel 1995 o prima.. c’era anche stasera, solo ha i capelli sale e pepe. Quelli che chiedono l’elemosina, con reali o simulate infermità, fra i tavolini dello spritz sono gli sfollati della guerra della ex Jugoslavia, arrivati in città nel 1991 o poco dopo. Non ci sono stati cambiamenti nelle loro vite, solo i loro permessi di soggiorno per motivi umanitari sono scaduti. E altri disperati sono venuti a fare loro compagnia.

Non c’è più Ada, vecchia nubile ed analfabeta rom harvati, che girava fra i tavolini di piazza Duomo con un foglio con attaccati tutti i cartoncini delle medicine che doveva comprare per le sue numerose malattie. Ada, cittadina italiana, che dopo una visita all’ospedale in cui avevo mediato, mi ha voluto con sè mentre andava dalle suore  a chiedere soldi… e mi ha fatto vedere quanto anche le suore possono essere stronze, quando si mettono a gridare improperi contro una donna anziana. L’abbiamo accompagnata al cimitero di Conselve seguendo in corteo silenzioso la banda che suonava…

In 15 anni io ho cambiato città, casa e lavoro 10-15 volte. Li chiamano nomadi. Ma la zingara sembro io…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 13 maggio 2012 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: