Orybal's weblog

free your soul

Ma sì, vi racconto un sogno…

Ho sognato di entrare nella casa di infanzia di una mia amica… che è qui di fronte. Ma la casa aveva subito modifiche, era stata costruita una extension per aprirvi una sorta di scuola, con muri colorati fino a metà di azzurro vivace… passavan classi di bambini in fila, però non era una scuola, ma una clinica per bambini disabili come il suo nipotino in carrozzina… uscivo da una porta sul retro e mi ritrovavo a Tangeri. Pensavo: oddio… l’extension è così vicina al confine Spagna-Marocco!

Mi veniva consigliato di seguire una via  a destra di una casa angolare i cui muri erano pieni di manufatti artigianali di rame-bronzo. La via portava anche dentro una bottega enorme, dal soffitto alto, piena di artigianato locale, dove una grassa signora mi dava consigli. Il guaio era che avevo passato la frontiera ma non avevo il passaporto! Dovevo rientrare in Europa prima di finire nei guai… dovevo tornarci in autobus ed in traghetto… trovare l’autobus giusto era difficilissimo…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 febbraio 2013 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: