Orybal's weblog

free your soul

Gouda… Olanda godibilissima

1383240_10151679077841302_831804773_nL’Olanda non l’avevo mai vista. Sembra strano perchè si sa che è patria della libertà di fumar l’erba o esporsi in vetrina ed io ho interesse per la libertà. Ma è una di quelle mete in cui non mi  va di sprecare le vacanze estive, chè fa freddo al nord. Il 28 ottobre, prima che ci  arrivassi io, c’era passata una tormenta che si portava via le persone e molti voli erano stati cancellati.

Per una serie di circostanze, però, mi trovo in Turchia, dove noto che mi mancano i formaggi italiani, di cui spesso ci lamentavamo che “non hanno sapore, quelli del supermercato”. Beh, entrate in un supermercato turco e recatevi al reparto frigo: blocchi enormi di simil-feta, labne (buono), una cosa gommosa che si potrebbe accostare alla pizzaiola, il beyaz peynir (formaggio bianco, significa), che forse lontanamente somiglia alla philadelphia, il kashkaval e l’anadolu eski kasar. Fine. Il feta mi stufa. Passi per i cremosi con cui è possibile fare discrete torte salate con verdure – usandoli al posto della ricotta, ma, fra quelli che ho provato, per ora salverei solo l’anadolu, vagamente saporito. Sicuramente esistono altri formaggi ma non li incontro, dove vado, e questo per dire il mio stato di nostalgia.

Poi sali sul volo della KLM. Ed è solo ora di spuntino. Che ti danno? Una scatoletta con dentro krakers, margarina e un parallelepipedo di gouda. Poi anche qualcosa che sembra una cassettina di cartone con scritte ovunque su come sono genuine le cose ivi contenute. Leggi, mentre mangi due sandwich al pane coi semini di girasole e non solo che contengono due fette di saporito formaggio. Goduria. L’ho dovuta rompere e portarmela via, infilandola in un libro.

E ammiri gli olandesi. Che salgono sull’aereo, biondi, stempiati, anche le loro donne, con capelli gialli, e sono diversi dai tedeschi o dagli inglesi, semplici e non volgari, sorridenti quasi tutti. Sarà che vivono in un paese civile, dove vedono davanti a sè un futuro roseo? Sarà che sono ricchi?

Quando ero piccola, a Carnevale, qualcuno mi ha procurato un costume da olandesina, con cuffietta, grembiule e zoccoli di legno. Se hai anche poco tempo da trascorrere nell’aereoporto Schiphol di Amsterdam noti che ci sono tanti negozi e molti di pelle ed elettronica, ma non mancano in vendita gli zoccoli di legno e negozi con soli bulbi di fiori (tulipani). Folkloristico che vogliano lasciare questa impressione… quando probabilmente l’Olanda è tutt’altro. Fatto sta che KML non ha orari meravigliosi per Istanbul, da Venezia, e con meno di mezz’ora di scalo non mi da tempo di rimirare i negozi. Ma questo passaggio mi ha fatto venire voglia di conoscere l’Olanda e la sua gente. Forse di prendere un aereo con uno scalo più lungo e fare un salto in città,  la prossima volta…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 novembre 2013 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: