Orybal's weblog

free your soul

La TAV, i grilli e la mafia

valle-di-susaRestare non è facile. E restare e combattere, nemmeno. Difendere il proprio territorio.

Non sono in grado di disquisire dei pro e contro della TAV, ma so che è un’opera imposta in modo non democratico alle popolazioni locali, che comporta rischi per loro e che non è giusto a prescindere trattare come criminale chi vuole dire la propria su una questione che lo tocca.

I grillini, come da più tempo i movimenti dei centri sociali, da un po’ sono al fianco di queste persone. Ma oggi al Senato è stato approvato – con la loro opposizione –  con 173 sì, 50 contrari e 4 astenuti, il ddl di ratifica dell’accordo tra Italia e Francia sulla Tav Torino-Lione firmato a Roma il 30 gennaio 2012.

I grillini hanno messo in atto una protesta, che – dì quel che vuoi sulla TAV – ma esprime quello che molti italiani sentono: Fuori la mafia dallo Stato!

Non si dubiti che sulla grande opera della TAV la mafia manchi all’appuntamento. Ma verso quei servi ed avidi che stanno sulle comode seggiole e non fanno l’interesse del paese, questo urlo è perfino poco.

Come osino ribattere dicendo che sarebbero fascisti, io non lo so, solo per questo sarebbero da prendere a scapaccioni… perchè questo è un grido del popolo che fatica ad arrivare a fine mese, il tuo datore di stipendio da senatore o parlamentare… te, stai zitto, porti rispetto… non dai del fascista al popolo oppure ti meriti di essere appeso a testa in giù e poi vediamo chi ricorda un fascista!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 aprile 2014 da in libertà.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: