Orybal's weblog

free your soul

Sovversione culturale

acab--400x300Ieri mi è tornato in mente un episodio del passato. È stato nel 2008, il giorno che ho conosciuto PadovaDonne. Avevo sentito che avevano organizzato un sit in davanti al Comune di Padova, contro Giuliano Ferrara, che era lì dentro col sindaco per sostenere una delibera per la moratoria dell’aborto, che lo considerava al pari della pena di morte.

Belle donne, molte, sedevano per terra in cerchio. Cantavano slogan. Non le conoscevo. Ma poi ho visto qualche faccia maschile nota: gli stessi che nel periodo della Pantera avevo visto in università, quella volta che con l’occupazione avevano liberato i pulcini destinati agli esperimenti :-), militanti del centro sociale Pedro, uno che si chiamava Paride, in particolare. C’erano celerini, intorno al sit in delle donne. Quando qualcuno ha iniziato ad alzarsi in piedi, le ragazze sedute hanno avuto forse paura di finire calpestate e tutti si son alzati ed è sorto un tafferuglio, i celerini in allerta.

Ma c’era un gruppo di persone in mezzo – è una piccola piazza – e poi il cordone a cerchio dei celerini ed io e altri dietro, ai margini della piazza, vicino al porticato. Quando i celerini hanno reagito o caricato, io ero dietro di loro e…. quando quello ha alzato il braccio dietro di sé col manganello, per caricare il colpo… ho avuto un attimo di follia, incoscienza… ho alzato il braccio anch’io, per… prenderglielo. Non l’ho toccato, ma in un secondo due celerini si sono girati furiosi ed uno mi ha afferrato per la giacca… io ho mormorato solo “non farlo”.  Non posso accettare la violenza. No…

Adrenalina a tremila nelle mie vene. Le vecchie femministe, signore gentili delle Donne in Nero, mi hanno afferrato da dietro e praticamente strappato dalle mani dei celerini, gridando “non ha fatto niente!”. 🙂

Ora invece ieri stavo pensando al fatto che ZTL Wake Up ha occupato uno stabile abbandonato dove mercoledi sono stata a vedere un film illuminante: We are legion, su Anonymous http://youtu.be/UPojZIio9tc 10356017_973920042625271_3032083772452994776_n

E mi hanno raccontato di stare organizzando una cicloofficina e una biblioteca popolare, mettendo apposto una vecchia fonoteca, attuando uno spazio teatrale, una palestra, una mostra d’arte contro la guerra ed un gruppo di acquisto solidale. 10626601_972902866060322_5110598151263788709_n

Ma hanno chiesto: “hai visto le barricate pronte?” … e io non ci avevo fatto caso. Banchi, bancali, cose simili che paiono rifiuti erano pronti fuori dal cortile di questo bello spazio con molti edifici, vecchie suppellettili (lavagne), un bel parchetto centrale con un albero che ha decenni. Le barricate sono pronte per un atteso sgombero. Ne stanno parlando oggi, nelle sedi comunali. Questo posto lasciato al degrado è proprietà del Comune e dell’Ater.

10697340_973881252629150_3726368935377626985_oNon ci sarò, quando sgomberano, perché non sto vicina e perché gli adolescenti di ZTL si sobbarcano questi eventi da soli. Ogni volta vengono denunciati. Alcuni hanno anche fogli di via, che gli impediscono di rientrare in città. Intimidazioni.

Non stanno facendo niente di male. Animano a livello culturale la città, come il servizio pubblico non sta facendo. Intercettano il disagio dei loro coetanei e gli danno uno sbocco positivo. Nel loro tempo libero si mettono a ripulire dalle erbacce gli spazi verdi ed a ridipingere stabili cittadini lasciati in abbandono nel centro città – e ce ne sono molti – denunciando i pericoli per la salute pubblica. Ci ho parlato, in varie occasioni, alla Casa dei Beni Comuni – che non è uno spazio occupato ma regolarmente ed onerosamente affittato – con alcuni di loro e sono ventenni fin troppo miti, bravi ragazzi, lontanissimi dall’immagine del sovversivo. Non li ho mai nemmeno notati fumare droghe leggere…

Sono praticamente certa che se vedessi alzarsi un altro manganello celerino, stavolta contro i ragazzi che hanno occupato a fini socioculturali la caserma Piave… risolleverei il mio braccio per afferrarlo. E vorrei non essere la sola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 ottobre 2014 da in amici, cultura, libertà, pace, politica.

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: