Orybal's weblog

free your soul

Eccoli..

Sono quasi tutti ragazzi africani sui 20 anni. Si capisce che sono stati autonomi, nel loro viaggio hanno lavorato e son stati responsabili, come uomini. Anche se qualcuno è un mascalzone.

Cercano sostegno emotivo come ragazzini. In alcuni di loro lo si nota più che in altri. Come lui che ritorna di nuovo oggi per chiedere informazioni sulla data di inizio corso. O quelli che continuano a chiamare tutte le donne “mamma”. O l’altro che non faceva niente nel test, se non stavi lì accanto.

I am proud of who I am

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 11 febbraio 2018 da in refugees.

Navigazione

La mia tesi è libro: info qui

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: